IL PIÙ DEL QUOTIDIANO
Armando Alvarez Bravo

Nel copioso e diverso registro dell'attuale plastica latino-americana, la giovane pittrice cilena Andrea Carreño è protagonista di questo processo di definizione.

(...) Carreño è ciò che possiamo nominare come una pittrice intimista. Lo spirito della sua figurazione è impregnato dalla delicata intenzione di plasmare veracemente i dati dell'immediatezza. Ma questi piani ci si offrono come un'apertura verso "l'oltre" delle cose. È quella vibrazione in cui ci si offre una possibilità diversa d'intelligenza da quella già familiare.

(...) la sua capacità di creare ambienti pieni d'evidenza e di magia, svegliano il desiderio di convivenza. I suoi quadri di copiosa intimità, di sogni e di tempo sospeso, dominano ormai "il più" della quotidianità ove si rivolgono con delicata immaginazione. Quel di più è interminabile.

 

Armando Alvarez Bravo
È tratto dall'articolo: "Andrea Carreño, Il più del quotidiano", pubblicato nel supplemento "Artes y Letras" (Arte e Lettere) del quotidiano il nuovo Herald, Miami, 30 giugno 2002.